Tag: deep

29 Dec | 2014
house

I need the drums – best 10 tracks of 2014

Purtroppo per ora non è caduta abbastanza neve per uscire a fare i traversi in macchina, quindi me ne sto ancora chiuso in casa a riflettere sulla quantità di cibo che sono riuscito a trasformare poco sapientemente in grasso.

Sono pronto ad entrare nell’anno nuovo, iscrivermi di nuovo in palestra e fallire di nuovo il tentativo di rimettermi in riga, provare tante nuove auto e ascoltare tanta nuova musica. Oltre ad un appassionato di auto sono un grande amante della house music, e mi piace suonare alle varie feste ed eventi insieme agli altri amici dj.

Sono consapevole che non tutti amano questo genere, anzi, probabilmente la maggior parte non ha neanche bene idea di che genere sia, ma nonostante questo è una passione troppo grande per me e non riesco a non condividerla.

Quindi, con il 2015 alle porte, mi sento in dovere di pubblicare la top 10 dei miei pezzi preferiti e più suonati di questo ultimo anno. Il 2014 ha partorito centinaia di tracce favolose, ma ho voluto selezionare le più incredibili tracce che mi hanno accompagnato nei momenti più speciali e memorabili di questi dodici mesi. Non è stato facile selezionarne così poche, ma alla fine, dopo aver steso una lista, era chiaro quali fossero le vincitrici.

Alzate il volume!

10. FCL – It’s you (MK Rmx)

9. Nice7 – Time to get physical (Bontan Rmx)

8. Yousef – I see (Shadow child Rmx)

7. Onsulade – Dionne

6. Ten Walls – Walking with elephants

5. Mk – Always (Mk area 10 rmx)

4. Boe&Zak – Looking for love

3. Secondcity – I Wanna Feel (Cristoph Remix)

2. Rodrugez Jr. – Persistence of vision

1. Wallflower – Say you won’t (Deetron T-line edit)

 

10 Nov | 2014

Beats!

Ogni tanto sento il bisogno irrefrenabile di condividere canzoni, un pò come i teenagers su Facebook.

Questa settimana a parte bucare gomme di biciclette e fare il solito carwatching mi sono un po’ assuefatto di musica. E di birra. Ma soprattutto musica.

Il mio amore per la musica è sempre andato di pari passo con la mia passone per le auto, non potrei mai farne a meno. E Amsterdam è un paese che offre molto dal punto di vista musicale, meno da quello automobilistico.

La quantità di clubs e di locali undergound è davvero impressionante, e se poi parliamo dei festival e eventi l’Olanda non è seconda a nessuno.

Se vi siete persi l’ADE festival, come ho fatto io, segnatevelo sull’agenda per l’anno prossimo.

Questa parte dell’anno è la migliore per quanto riguarda la produzione di underground music, poichè tutti i producers iniziano a ritirarsi in studio e sfornare tracce una dopo l’altra.

Ecco la mia top 3 della settimana. Amo queste tracce, le ascoltate e riascoltate mille volte, enjoy it!

Christian Nielsen – Do you mind

Terrence Parker – Open up your Spirit

Patrick Topping, Green Velvet -Voicemail

 

3 Oct | 2014

Cars and music

 

Questa settimana ho dovuto fare avanti e indietro in macchina per tutto il tempo, tra Pavia, Milano e zona laghi. L’auto rimane sempre il mio posto preferito dove ascoltare musica: non disturbi nessuno col volume a manetta, il suono non si disperde, e non c’è cosa migliore per far diventare corto un viaggio lungo.

Mi ricordo appena presi la patente, per me significava tante cose belle tutte insieme. La prima era che finalmente potevo guidare legalmente, ovviamente. La seconda era il poter ascoltare i miei TAPE in macchina da solo, il fatto di essere indipendente era solo al terzo posto! Mi ricordo tutti quelle audiocassette che si disfavano e dovevi riavvolgerle con le matite, ma era fico. Il lettore CD è stato un bel salto in avanti, lo uso tutt’ora, continuo a preferirlo alle USB, sono nostalgico.

A distanza di tanti anni non è cambiato molto,  mi diverto ogni volta che giro la chiave, sia che si tratti di una Panda o di una Porsche, le cose a quattro ruote sono sempre divertenti. È bello scoprire nuove strade, e mi godo la mia musica ogni volta che viaggio in relax.

Questa settimana vi consiglierò i miei pezzi preferiti della settimana, da ascoltare a tutto volume! Ho selezionato le tre migliori Deep tracks che stanno contribuendo a farmi diventare sordo.

Buon ascolto!

Tough Love – Love & Hapiness

Ten Walls – Walking With Elephants

MK feat. Alana – Always (MK Area 10 remix)

29 Aug | 2014

l’elemento sound

Spero che tutti voi abbiate una macchina con un buon impianto stereo. Io amo andare pista, e le auto da trackday sono le mie preferite in assoluto. Ma chi farebbe un viaggio al mare con una Radical?

Se dovessi scegliere un’auto per ogni occasione, cinque nel mio garage non basterebbero.

Delle altre quattro ve ne parlerò un’altra volta, ma la quinta la vorrei con almeno sessanta altoparlanti per ascoltare la musica mentre macino chilometri in tutto relax. Chi monta un super stereo sulla propria Lotus Elise è un pazzo o crede di avere comprato un’Audi TT.

Leggevo giusto l’altro giorno che i tecnici Bang&Olufsen hanno impiegato 400 ore per mettere a punto il sistema di 19 diffusori e 1.400 Watt per la Audi A8. Quattrini ben spesi.

Sarà che sto invecchiando, ma di tanto in tanto fantastico di viaggiare con la mia musica su una sala da concerto mobile del genere, a chi non piacerebbe?

Innamorato perso della house music, aspetto di fare una capatina a Londra dove ci sono due dei miei club preferiti in assoluto: Il Fabric e il Ministry of Sound. E per fare car watching ovviamente, alla ricerca (anche) dell’ auto con l’impianto stereo perfetto per me.

Intanto che fantastico sul mio garage ideale e spulcio Autoscout suli’iPhone, vi propongo le mie tre top tracks of the week, le più ascoltate in macchina ovviamente.

  1. Terrence Parker – Open Up Your Spirit
  2. David Keno, Me & Her – Walking Boots
  3. Kings Of Tomorrow -Finally (Sonny Fodera Remix)
21 Aug | 2014
defected-in-the-house-air-ade-2011-500x333

Musica – Love to deep

Senza musica non ce la potrei fare, soprattutto in macchina.

Fin da piccolo ho sempre amato l’house music, quella di fine Anni Novanta, quando il termine “house” non era ancora associato a certe tamarrate.

Oggi per fortuna l’house sta tornando quello che era alle origini, soprattutto la deep.

Mi faccio le mie mezz’ore – anzi, facciamo ore – guidando con i BPM nelle orecchie che scandiscono le mie giornate come una lancetta di orologio.

[Chiaramente sto diventando sordo.]

Continua a leggere