Tag: bicicletta

12 Jun | 2016
MAS_8835

Seat Ibiza Cup Misano, il resoconto di gara uno e gara due

Il secondo giorno del nostro weekend di gara a Misano è decisamente in discesa. Dopo le libere saltate a causa del cambio rotto la mia frustrazione è aumentata parecchio, non facendomi dormire proprio tranquillo. La buona notizia è che il cambio difettoso è stato smontato e sostituito con uno completamente nuovo, quella brutta è che alle 17,30 abbiamo le qualifiche senza aver provato pista e macchina. Quaranta minuti, ovvero sei giri per il mio compagno e nove per me, non molti, ma almeno ci hanno permesso di farci un’idea dell’auto. Purtroppo non sono abbastanza per fare un tempone e quindi oggi ci tocca partire dietro, ma non lontani dal gruppo.

Gara uno è alle 22,30 di sera, con il Circuito di Misano illuminato (più o meno) a giorno. È uno spettacolo correre di notte: prima di tutto fa più fresco (con la tuta di giorno sembra di stare in Africa), e poi il mix di curve buie e tratti illuminati rende il tutto più emozionante. Andrea parte per primo cercando di passare indenne la partenza lanciata. La gara è di 48 minuti più un giro con cambio pilota obbligatorio tra il diciottesimo e il ventitreesimo minuto di gara.

Andre tiene un buon passo e migliora di molto il suo tempo della mattina, guadagnando qualche posizione per poi passare la staffa a me. Finiamo quattordicesimi, ma i nostri tempi sono gli stessi del gruppo centrale. Contando che abbiamo provato il tutto solo qualche ora prima siamo molto soddisfatti.

Due birre, un giro nella Cattolica by night e andiamo a dormire.

La mattina mi ammazzo di brioches e mi preparo psicologicamente. Oggi mi tocca la partenza di gara due, intanto comincia a piovere. Faccio una pennichella pomeridiana e al mio risveglio per fortuna splende il sol.

La partenza va bene e riesco a guadagnare qualche posizione arrivando a metà classifica, in decima posizione. Purtroppo la mia stanchezza e la mia pseudo cecità non mi fanno vedere il cartello del rientro del cambio pilota e mi becco un penalità di ben tre minuti. Andrea nonostante un problema al freno e le gomme finite riesce a tenere la posizione e porta l’auto al traguardo. Eravamo decimi, ma la penalità aihmé ci rilega in quattordicesima posizione. Mi mangio le mani e mi chiedo come diavolo ho fatto a non vedere quel cartello, ma allo stesso tempo sono molto soddisfatto.

Nonostante abbiamo provato pista e macchia solo ieri mattina siamo riusciti a stare nel mezzo, segnando un miglior tempo di 1,8 secondi più lento del record in gara. Abbiamo battagliato e sorpassato, senza mai fare errori grossi, dritti o cappellate.

Insomma, un finale dolce e amaro. A breve il resoconto del nostro incredibile weekend, con tutti i retroscena, le piadine e il video diario. E naturalmente, la prova della nostra verdissima Seat Ibiza!

10 Feb | 2015
10966589_1041595242534021_110822098_n

Il lato positivo

Credo finalmente di aver trovato i lati positivi di non spostarsi in auto. Almeno ci sto provando.

Un paio di settimane fa sono risultato positivo all’alcol test mentre ero alla guida, appena sopra la soglia di tolleranza di 0,5. Praticamente sono diventato un delinquente.

 Non c’è molto altro da dire, se non che mi sono armato di guanti e bicicletta. Continua a leggere