20 May | 2015
tray-sliding-def

Tray Sliding, ovvero come derapare con una trazione anteriore

Gli americani possono avere mille difetti, ma una cosa è certa: sanno come divertirsi. Una delle tipiche attività ludiche dei neopatentati d’oltreoceano è il Trey Slinding, ovvero la scivolata sui vassoi. Si tratta di un modo assai semplice per mandare in testacoda, fare drifting e provare l’esperienza del power donut con l’orrenda auto usata a trazione anteriore che vi siete comprati per 2.100 dollari tagliando l’erba dei vicini per quasi un anno.

Come funziona? Si prendono “in prestito” due vassoi di plastica (solitamente quelli della mensa scolastica o di un fast food). Si va in un parcheggio deserto. Si posizionano i vassoi sotto le ruote posteriori. Freno a mano tirato e si mette in Drive o in prima (funziona anche con il cambio manuale) e via di sliding!

Continua a leggere

14 May | 2015
Tanner-Foust-apertura-02

Tanner Foust, il miglior pilota americano

Quando si parla del migliore pilota americano, gli States si dividono tra il re delle Gymkane, Ken Block, e il maestro del drifting, Tanner Foust. I due sono molto diversi tra loro, anche dal punto di vista della guida: più sanguigno il primo e più cold blood il secondo. Sebbene anch’io sia tra i milioni di persone che sono impazziti per video di Block, dopo anni passati a seguire Tanner Foust, non ho dubbi: lui è il migliore pilota americano e ve lo spiego in 10 motivi.

#1 È un campione di Drifting

Tanner Foust ha vinto il Campionato Americano di Formula D (drifting) nel 2007 e nel 2008. Due anni più tardi ha deciso di misurare la sua abilità di mettere l’auto di traverso sul famoso “snake” della Mullholand Highway di Los Angeles, driftanto ininterrottamente per ben 2 miglia (3,4 Km).

Continua a leggere

12 May | 2015
RallyCross-Tanner-Foust-salto-04

RallyCross: salti, derapate e sportellate

Auto che saltano, derapano di potenza su sterrato e asfalto e si prendono a sportellate senza troppi complimenti. Il RallyCross ha tutte le caratteristiche del tipico sport americano, vero? Sì, ma in verità è una disciplina europea nata in Gran Bretagna verso la fine degli anni 60. Gli americani l’hanno scoperta solo quarant’anni più tardi (nel 2009) e l’hanno resa spettacolare inserendola nel programma degli X Games di Los Angeles del 2010.

Il successo è stato immediato, tanto che l’anno seguente è nato il Global RallyCross Championship, un campionato interamente dedicato al RallyCross e aperto a tutti i migliori piloti del mondo. Continua a leggere